Loading...

World’s Silence

DAL 18 Ottobre 2021 AL 19 Ottobre 2019

TEATRO i

24 ore a teatro 24 ore alla radio il resto è silenzio


Teatro i sarà aperto al pubblico dalle h 11.00 di venerdì18 alle h 11.00 del 19 ottobre e per tutte le 24 h trasmetterà in diretta web radio la sua indagine sul “silenzio”, inteso come tutto ciò che non è emerso, evidente, immediatamente riconoscibile o conosciuto, quel vuoto che sottende parole non dette o indicibili, forze, immagini, fatti e significati che non è possibile definire.


Saranno con noi, per parlare ad alta voce del silenzio:


Afterhours – Rodrigo D’Erasmo | Sandro Avanzo | Susanna Beltrami | Florinda Cambria | Luca Cecchelli | Cristina Cecchi | Giacomo Cella | Cecilia Chailly | Milena Costanzo | Alex Cremonesi e Cesare Malfatti | Lamberto Curtoni e Claudio Pasceri | Filippo Del Corno | Milo De Angelis | Angela Dematté | Federica Fracassi | Francesca Garolla | Valentina Gamna | Ginocchio da Cinema – Giulia Marziali e Silvia Rudel | Maddalena Giovannelli | Simon Grab (CH-ZH) | Mariangela Gualtieri | Alice Guareschi | Andrea Kerbaker | Sandro Lombardi | Fausto Malcovati | Renzo Martinelli | Masque Teatro – Lorenzo Bazzocchi | Bruno Milone | Antonio Moresco | Maurizio Porro | Liliana Rampello | Gabriele Rabaiotti | Pierpaolo Sepe | Massimo Sgorbani | Igor Sibaldi | Carlo Sini | Teatro delle Moire – Alessandra De Santis e Attilio Nicoli Cristiani | Francesco Tricarico | Fulvio Vanacore | Diego Vincenti


Nel mezzo della notte il musicista Simon Grabb celebrerà il suo Sleeping concert, una performance in cui il compositore controllerà lo stato percettivo del pubblico, invitato a dormire a Teatro i. Simon diventerà un “master of ceremony”, vegliando sul pubblico, tenendolo al sicuro tra il mondo dei sogni e quello della realtà.


Questa cerimonia, dal centro nevralgico del Teatro i, si espanderà al di fuori grazie alla messa in onda dell’intero concerto.


Un’apertura di stagione fuori dal comune, nata dalla volontà di fare uscire il teatro dal teatro, di renderlo spazio di attraversamento e luogo di diffusione, inclusione e, al contempo, luogo di riflessione.