Loading...

CHI SIAMO

TEATRO i

Teatro i, dopo oltre dieci anni di percorso da compagnia indipendente, opera dal 2005 nella sua sede di Via Gaudenzio Ferrari, a Milano.
Riconosciuto a livello nazionale e internazionale per la forte identità della sua proposta culturale, legata alla realizzazione e alla distribuzione della drammaturgia contemporanea ospita numerosi artisti del teatro contemporaneo italiano e internazionale, anche grazie a prestigiose iniziative come Fabulamundi – Playwriting Europe. Beyond Borders?, un network europeo di cui Teatro i è l’unico teatro partner in Italia.
Polo di produzione e coproduzione, vanta numerosi riconoscimenti soprattutto riguardo agli spettacoli realizzati dal suo storico nucleo artistico, che compone anche la direzione del teatro: Renzo Martinelli, regista, Francesca Garolla, dramaturg e autrice, Federica Fracassi, attrice.

Il progetto culturale di Teatro i ha l’obiettivo di “rendere visibili” le istanze e le potenzialità di quella che oggi si definisce “scrittura contemporanea”, attraverso un percorso artistico e tematico intimamente legato a riflessioni che toccano la nostra società. Una originale dimensione di “teatro politico”, seppur lontana da un approccio documentaristico o di denuncia sociale. Un teatro che si rivolge alla “polis” in cui agisce, affrontando tematiche che riflettono le criticità del nostro tempo, interrogandosi sui nodi del presente e utilizzando il testo e il linguaggio della scena per una ricerca, teorica e pratica, che non vuole perdere di vista il suo primo interlocutore: il pubblico.

DIREZIONE

Renzo

Renzo Martinelli

Direzione Artistica

Federica

Federica Fracassi

Direzione Artistica

Francesca

Francesca Garolla

Direzione Artistica

Lela

Lela
Talia

Direzione Organizzativa

LA STORIA

Nel 1995 Renzo Martinelli e Federica Fracassi fondano la compagnia indipendente Teatro Aperto. Dopo anni di lavoro nomade e senza sede in cui, tra numerose iniziative, curano la programmazione culturale del Leoncavallo, approdano alla sede di Gaudenzio Ferrari dove, insiema a Francesca Garolla, inaugurano nel 2004 il progetto di produzione e ospitalità di Teatro i.
Teatro i dà vita a un nuovo percorso culturale che negli anni ha avuto ottimi riconoscimenti a livello locale e nazionale grazie alla realizzazione di numerosi spettacoli, tra cui ricordiamo: “La Santa”, di Antonio Moresco, edito da Bollati Boringhieri, che ha vinto il premio “Sette spettacoli per un nuovo teatro italiano per il 2000”; “Sinfonia per corpi soli”, omaggio a Sarah Kane di Federica Fracassi, che ha ottenuto importanti riconoscimenti in occasione dell’edizione 2002 dei Premi Ubu; il progetto su Thomas Bernhard con un primo studio intitolato “Il teatro è cominciato” e la produzione di “Prima della pensione”.
Nell’ottica di sviluppare un focus sulla drammaturgia contemporanea, inoltre, nascono progetti con Fausto Paravidino, Letizia Russo, Aldo Nove e Magdalena Barile e la collaborazione con il Centro Culturale Francese e “Face à Face. Parole di Francia per scene d’Italia” all’interno della quale vengono realizzati “Incendi” di Wajdi Mouawad, “Hilda” di Marie Ndiaye e “Lotta di negro e cani” di Bernard-Marie Koltès.
Nel 2013 la costante ricerca drammaturgica di Teatro i viene premiata da una produzione targata Piccolo Teatro di Milano, che ha voluto che il nucleo storico della compagnia realizzasse sul suo palco “Blondi” di Massimo Sgorbani. “Blondi” fa parte di un più ampio progetto, una trilogia, “Innamorate dello spavento”, di cui fanno parte anche gli spettacoli “Eva” e, “Magda e lo spavento”.
Renzo Martinelli ha inoltre curato la regia di “N.N.”, “Solo di me – Se non fossi stata Ifigenia sarei Alcesti o Medea” e “Non correre Amleto” e “Tu es libre”, nuovamente ospitato sul palco del Piccolo Teatro di Milano nel 2020, tutti testi di Francesca Garolla. Numerosi sono gli spettacoli realizzati da testi di giovani drammaturghi stranieri nell’ambito del progetto europeo Fabulamundi- Playwriting Europe
Segnaliamo infine il lungo progetto sui testi di Giovanni Testori, che ha portato alla messa in scena di “Tre lai”, “Erodiàs” e “Gli Angeli dello sterminio” e l’ultima produzione della compagnia: “Lo straniero – un funerale” di Francesca Garolla, liberamente ispirato a Lo Straniero di Albert Camus.

RICONOSCIMENTI

2018 – Premio Franco Enriquez a Federica Fracassi per Erodiàs di Giovanni Testori
2017 – Tu es libre di Francesca Garolla è finalista al Premio Riccione 2017
2011 – Premio della Critica e Premio Duse come miglior attrice a Federica Fracassi per lo spettacolo Hilda, per la regia di Renzo Martinelli
2011 – Premio UBU come miglior attrice protagonista (ex aequo con Mariangela Melato) per Federica Fracassi negli spettacoli Hilda e Incendi, per la regia di Renzo Martinelli
2008 – Premio Adelaide Ristori come miglior attrice dell’edizione 2007 del Mittelfest a Federica Fracassi per la sua interpretazione in Dare al buio, per la regia di Renzo Martinelli
2006 – Menzione d’onore quale miglior attrice emergente a Federica Fracassi al Premio Duse per lo spettacolo Prima della pensione, per la regia di Renzo Martinelli
2007 – Teatro i ha ricevuto il Premio Hystrio – Provincia Di Milano